In cosa consiste la fideiussione bancaria

Finanza

La fideiussione garanzia bancaria che la banca decide di concedere, con la stipula di un contratto scritto sul debitore che fa una richiesta, che spesso, per motivi connessi con la fluidità di un iter burocratico, diventa cliente non passivo dell’istituto di credito in questione in qualità di garante.

Importo garantito dalla banca stessa che il debitore si contrae con i crediti (o finanziamento) da un creditore terzo.

Fideiussione quindi approvato tra il creditore e banca con il ruolo di garante. In cambio di un prestito, la firma che è coerente, l’istituto bancario esige che gli paghino una parte di denaro, cioè la somma indicata in percentuale sull’ammontare del debito contratto per i propri clienti. Di solito circa l’ 1% del suo valore al netto delle imposte.

La legge dichiara la fideiussione a prima domanda obblighi della regione autonoma. La fideiussione a prima richiesta ha effetto dalla data di richiesta nonostante l’inadempienza del richiedente.

Tipo in cui spicca una garanzia bancaria

Inoltre, attualmente come norma generale, le banche che offrono le fideiussioni in qualità di sponsorizzazione come garanti, chiedono la stipulazione di un contratto controfideiussione, tutelandosi di conseguenza in caso rimanesse insoluto il debito.

Controfideiussione in realtà i soggetti del contratto sono di proprietà della banca e del cliente-debitore, che dichiara di mettere a disposizione di tutti i suoi beni per compensare i costi della banca eventuale distribuzione di denaro che sono garantiti.

La azienda garante, in caso di bisogno, paga i debiti ottenuti entro alcuni giorni e viene concessa ad alta citazioni, perché, in caso di risarcimento, costo immediato l’agenzia emittente.

Ulteriori informazioni sul Centro Fideiussioni Italiano qui: consulenza-fideiussione.it