Quale partecipazione o invito a nozze scegliere?

Lo stile del matrimonio si identifica subito dalla partecipazione e dall’invito a nozze, il “biglietto da visita” che può essere creato con classe oppure con ironia, in un’epoca dove anche il matrimonio, per molti, diventa social!

Oggi vanno di moda anche i matrimoni a tema, e non vi è che l’imbarazzo della scelta.

Ma c’è ancora qualcuno fermo nell’eleganza della tradizione, che preferisce decidere per

le canoniche iniziali intrecciate stampate in rilievo con il timbro  a secco.

Chi ama il design e la grafica può realizzare uno stile personalizzato e persino uno stile umoristico, molto originale, come quello di Lochyourface, sempre più scelto dalle coppie giovani che amano anche rappresentare il loro invito tramite una vignetta o con delle caricature molto spiritose.

Diversamente si può optare per il romanticismo con fiori e cuori anche se l’ultima moda è quella degli inviti tagliati a laser in grado di simulare il pizzo.

Partecipazione e invito formale

Un matrimonio formale, ovvero tradizionale, il galateo, come avveniva un tempo, suggerisce che siano i genitori ad annunciare il matrimonio. Oggi questa “regola” è però sempre meno in uso e sono i futuri sposi ad annunciare il matrimonio. E sempre la tradizione vorrebbe, in ordine di apparizione, prima il nome del futuro sposo e poi quello della futura sposa.

Nel caso in cui le nozze siano quelle dei giovani mamma e papà, il matrimonio dovrebbe essere annunciato dal piccolo bebè di casa, e spesso capita che insieme alla partecipazione alla nozze, sia anche inserito l’annuncio del battesimo, un modo per ottimizzare la cerimonia.

Per quanto riguarda la busta, si dovrebbe evitare di stampare gli indirizzi degli invitati su etichette adesive. Le buste vanno scritte rigorosamente a mano. Se il problema è la calligrafia, potete sempre cercare qualcuno che ne abbia una davvero bella, spesso tra le amiche c’è sempre qualcuna che vanta una bella calligrafia.

Inviti e risposte

Scelta la tipologia di partecipazione, tutto il resto deve essere coordinato: bigliettini per i confetti, libretti per la messa, ringraziamenti ed anche i menù. Inoltre chi lo desidera, può optare per i response card, biglietti di piccolo formato con relativa busta che servono alla persona invitata per indicare la propria presenza, che vanno a sostituire il tradizionale R.S.V.P.(Répondez S’il Vous Plaît) stampato sull’invito. Inoltre, sul retro dell’invito, è possibile stampare mappa per raggiungere il ricevimento.

L’invito alla testimone

Dagli Stati Uniti arriva l’ultima tendenza: “will you be my bridesmaid?”. Ovvero, la sposa chiede per iscritto “vuoi essere la mia testimone?” all’amica del cuore, con un invito colorato ed originale.

Matrimonio social?

Di questi tempi, anche il matrimonio social ci può stare! Vale a dire che si condividono gli abiti ed i dettagli della cerimonia per farsi aiutare nella scelta dagli amici, attivando però le opzioni privacy per coinvolgere solo le amiche “vere”.

Ma il social finisce qui, per quanto riguarda il matrimonio, perchè inviti e partecipazioni non sono ancora a portata di clic!

Matrimonio
7 buoni motivi per scegliere il servizio prematrimoniale

Il servizio fotografico prematrimoniale è una tendenza degli ultimi anni che distingue alcuni studi fotografici e permette ai futuri sposi di ottenere un servizio davvero utile oltre che molto piacevole. Si tratta di un breve servizio fotografico che viene realizzato qualche giorno prima del matrimonio. Perchè scegliere il servizio prematrimoniale? …

Matrimonio
Il matrimonio «dalla A alla Z»

Fra le molte priorità dei futuri sposi, c’è anche quella, molto importante, legata alla scelta degli abiti da cerimonia. Boutique, negozi specializzati e atelier di Bra e della zona propongono capi eleganti e «proposte» esclusive in grado di soddisfare tutti i gusti e tutte le esigenze. Al «Centro Bruni abbigliamento» …