Raccoglitori ad anelli: perchè non possono mancare nel tuo ufficio

I raccoglitori ad anelli non possono mancare nel tuo ufficio perchè risultano essere tra i sistemi di archiviazione più diffusi in quanto molto pratici. Si possono trovare negli scaffali, sulle scrivanie, nelle librerie di ogni ambiente di lavoro, in particolare negli uffici di contabilità ed amministrazione.

Tipologie di raccoglitori ad anelli

I contenitori ad anelli metallici sono i raccoglitori per archivio che servono a contenere un numero elevato di documenti all’interno di all’interno di fogli perforati o buste forate in plastica trasparente, da ordinare in base alla sequenza desiderata. Sono caratterizzati da una copertina rigida con etichetta sul dorso, per poter riconoscere con estrema facilità il contenuto e possono essere di vari formati e dimensioni.

I più classici raccoglitori ad anelli sono quelli a quattro anelli con apertura manuale, che servono per le consultazioni frequenti, data la loro facilità di apertura e chiusura. L’altezza del dorso varia da cinque a otto centimetri e questa caratteristica ne determina la maggiore o minore capienza.

I registratori a leva sono raccoglitori che presentano di due soli anelli a D con apertura mediante una leva. Sono utilizzati per archiviare un numero elevato di documenti, che vengono protetti anche dalla presenza di una custodia di cartone che li rende perfetti per essere riposti negli armadi per archivio per lungo tempo.

Come abbiamo detto, i raccoglitori ad anelli si distinguono e si differenziano anche in base all’uso, come i raccoglitori protocollo, ad esempio, che possono contenere sia i classici fogli A4, sia le buste forate o le cartelline a tre lembi, di dimensioni leggermente superiori.

Leggermente inferiori ai raccoglitori protocollo, sono i raccoglitori commerciali, destinati solo a contenere fogli A4, o di dimensioni inferiori. Solitamente vengono preferiti per motivi di spazio, perché più facilmente posizionabili sugli scaffali delle librerie dell’ufficio. Infine ci sono i raccoglitori ½ protocollo, un formato poco in uso, in quanto inferiori per misure e dimensioni (28,5×19), al formato standard utilizzati per l’archiviazione delle bollette, delle ricevute fiscali, scontrini e altri piccoli documenti.

Come scegliere il raccoglitore per l’ufficio

Dopo aver conosciuto le varie tipologie di raccoglitori ad anelli, vediamo di capire quali caratteristiche devono avere i raccoglitori che non possono mancare in ufficio per l’archiviazione dei documenti, mediante alcuni criteri:

  • prima di tutto dobbiamo considerare la tipologia di argomento da archiviare, se si tratta di documenti da consultare frequentemente, è preferito scegliere i classici raccoglitori ad anelli; diversamente se si tratta di pratiche da riporre per lunghi periodi, l’opzione migliore sono i registratori a leva,
  • da valutare, prima dell’ordine e dell’acquisto, anche lo spessore del dorso, in commercio esistono raccoglitori ad anelli da 5 cm e 8 cm, sapere il numero ovvero, la quantità necessaria in anticipo può permettere anche di capire lo spazio disponibile dove inserirli e scegliere in base alle disposizioni più performanti,
  • attenzione anche alla scelta dei materiali, cartone o polipropilene, anche se sono entrambi molto resistenti, oggi si tende sempre più ad una scelta green,
  • infine dobbiamo scegliere anche in base al formato dei documenti, anche se quello più utilizzato è il raccoglitore protocollo, perchè offre la possibilità di contenere anche le buste forate.
  • Ricorda infine che puoi personalizzare i tuoi raccoglitori ad anelli con il tuo logo e grafica coordinata! 
Casa
Forex, sandwich, polionda: differenze di stampa su supporti rigidi

Per le stampe di grande formato, occorre sapere individuare la migliore stampa su supporti rigidi: forex, sandwich, polionda, vediamo insieme su quale materiale far ricadere la nostra scelta. Tra i materiali elencati, ce ne sono alcuni più adatti adatti per applicazioni indoor e altri ottimi se utilizzati per stampe di …

Casa
Idee per shopper natalizie

Le idee per shopper natalizie sono davvero molte, a partire dalla creatività e dall’originalità delle shopper in carta, una soluzione a portata di tutti, ecologica, perfetta per rappresentare il Natale e per soddisfare le esigenze di trasporto più diverse. Ecco alcune idee del team di Digitalbags.it! Le shopper in carta …

Casa
Com’è fatto un impianto elettrico?

Un impianto elettrico è fatto da questi elementi: Contatore dove arriva appunto l’energia elettrica. Quadro elettrico, collegato al contatore e da cui l’energia elettrica viene distribuita a tutta la casa. Dorsali, ovvero linee elettriche, dove passano i principali cavi che partono dal quadro elettrico verso la casa. Cassette di derivazione …